Noi lo suoniamo ancora! Take on me degli A-ha, top play del 1985 del gruppo scandinavo che ha venduto piu’ dischi dopo gli Abba

lear
Noi lo suoniamo ancora! Campagna social ante litteram nel 1977 per Tomorrow che lanciò Amanda Lear su un’idea di David Bowie, affascinato, come Salvador Dalì, dalla sua androginia
30 Agosto 2019
Fleetwood Mac
Noi lo suoniamo ancora! 1987, Little Lies: tra le top ten hits dei Fleetwood Mac, gruppo fondato negli anni ’60 ed ancora in attivita’
2 Settembre 2019
A-Ha

Oggi può sembrare strano, ma il pezzo più famoso degli A-ha, Take On Me, prima canzone della band norvegese adorata dalle adolescenti degli anni ’80 per l’avvenenza dei suoi componenti, all’inizio fu un flop e furono necessarie ben tre pubblicazioni per lanciarlo.

Flop a catena

La prima pubblicazione ebbe luogo sull’omonimo singolo del 1984, cui ne seguì una seconda lo stesso anno che però passò come la prima quasi del tutto inosservata. Nella convinzione delle sue potenzialità, il pezzo fu allora commercializzato in una versione rimasterizzata nel 1985. Tuttavia, anche in questa occasione, il pezzo stentava a decollare. Per favorire il ri-ri-rilancio, i produttori degli A-ha decisero allora di investire sull’emergente strumento dei videoclip. Fu quindi realizzato quello che divenne il celebre e pluripremiato video musicale, al terzo posto della classifica dei video più importanti della storia dopo Thriller e Sledgehammer, con la scena finale ispirata dal film Stati di allucinazione di Ken Russell.A-Ha

Il clamoroso successo col videoclip

La clip musicale fu inizialmente trasmessa da un’emittente locale di Boston, che registrò ascolti incredibili spingendo MTV ad inserirla nella sua playlist. L’innovazione del video risiede nello stile simil-rotoscopico delle immagini che mescolano persone del mondo reale e del mondo dell’animazione.
Un’altra curiosità riguarda la genesi di Take On Me, che  si fonda su Lesson One, brano ideato, con diverso sound, dai “Bridges”, prima band dei due A-ha Paul Waaktaar-Savoy (1961) e Magne Furuholmen (1962).

Superati solo da Vasco

Con oltre 100 milioni di dischi venduti gli A-ha sono, dopo gli svedesi ABBA, la più grande band scandinava di tutti i tempi ed una di quelle di maggior successo del mondo. Nel concerto di Rio De Janeiro del 1991 la band conquistò il Guinnes World Record con 198.000 persone paganti (record rimasto imbattuto fino al 01/07/2017, quando furono stati superati da Vasco Rossi) mandando in sold-out il Maracanà Stadium. In attività dal 1982 al 2010, gli A-ha si sono riuniti nel 2015 e proseguono tuttora la carriera artistica in gruppo.