Noi lo suoniamo ancora! 1984: Sneaking Out The Back Door, di Matt Bianco il cantante che non è mai esistito

Al pari di cantanti solisti e band degli anni ’80 quali Sade, Working Week, Style Council, Everything but the Girl, i Matt Bianco sono da annoverare tra coloro che hanno proposto al grande pubblico uno stile pop-soul piuttosto sofisticato, improntato su un jazz di largo consumo, influenzato da esperienze technopop di vario tipo, comunemente noto come Sophisti-pop.

L’equivoco del nome Matt Bianco

Sotto tale categoria si annoverano in realtà un gran numero di artisti e gruppi fortemente eterogenei. Benché il nome della band sembri suggerire un riferimento a qualcuno dei suoi membri e venga spesso identificato con il cantante Reilly, l’unico membro rimasto sempre costante nel corso degli anni, si tratta in effetti di un nome di fantasia, che richiama «una spia, un agente segreto: eravamo amanti del genere spy-story televisivo».