Noi lo suoniamo ancora! 1975: Spring Rain di Bebu Silvetti, punta di diamante della disco orchestrale degli anni ’70

Michael Zager Band
Noi lo suoniamo ancora! Let’s all chant clamoroso successo del 1978 della band unipersonale di Michael Zager eclettico professore universitario
11 Settembre 2019
Gibb
Noi lo suoniamo ancora! 1978: Night Fever dei Bee Gees, emblema del Travoltismo. Nel 2012 l’unico superstite, Barry Gibb ammaina la bandiera
14 Settembre 2019
Bebu Silvetti

Nonostante l”immediata orecchiabilità, Spring Rain (titolo originale: Lluvia De Primavera) dell’argentino Bebu Silvetti (1944-2003), pur pubblicato nel 1975, non entrò nella programmazione radiofonica e nelle chart degli USA fino al gennaio 1977, quando, spinto dalla popolarità raggiunta in discoteca, fece un ingresso trionfale direttamente al 39° posto della classifica dei brani più venduti per poi entrare a far parte delle One-hit wonders in the United States.

Solo Silvetti

All’anagrafe Fernando Silvetti Adorno (1944 – 2003), professionalmente noto come Bebu Silvetti o semplicemente Silvetti, è stato un pianista, compositore, direttore d’orchestra, arrangiatore e produttore discografico nato in Argentina, ma trasferitosi (dopo un lungo soggiorno in Spagna) negli anni 70 in Messico per poi stabilirsi prima a Los Angeles (California) e poi a Miami (Florida). Pur ricordato essenzialmente per Spring Rain, Silvetti ha musicato numerosi film e telenovelas di successo e lavorato con artisti come Jose Jose, Plácido Domingo, Luis Miguel, Paul Anka e Roberto Carlos.

La prematura scomparsa

Poco prima della morte, avvenuta per un cancro ai polmoni nel 2003 a soli 59 anni, Silvetti ha ricevuto il Latin Grammy Award come produttore dell’anno per il suo lavoro su “Hasta Que Vuelvas” di Luis Miguel. Curiosità: la versione di Spring Rain dell’album è più lunga della versione singola originale del 1975. Nel marzo 1977 la Polydor Germany pubblicò la versione per d.j. denominata Spring Rain Part I/Part II.