Noi lo suoniamo ancora! 1967, Nights in white satin di Moody Blues: 7 minuti e 30″ per un brano trasversale su 4 decenni

Moody Blues

A tutt’oggi una delle rock band più longeve della storia (50 anni di attività live), i Moody Blues hanno venduto oltre 70 milioni di dischi.

Il remake con re-title di Giorgio Moroder

Nel 1976 Giorgio Moroder realizzò un remake in chiave disco (anch’esso in programmazione su NBC e 70-80 Hits HQ) del loro capolavoro con un sostanziale cambiamento del titolo, dove l’originario Nights in white satin (notti in raso bianco, 1967, giusto le due cifre invertite) diventò “Knights in white satin” (cavalieri vestiti di raso bianco), cioè un ordine di monaci guerrieri che si recavano nei pellegrinaggi e nelle crociate decorati in raso bianco, sete verdi e pizzo Chantilly….

… e le versioni dei Nomadi e di Deodato

Altre interessanti versioni di Nights in white satin sono quelle dei Nomadi (“Ho difeso il mio amore”) e del grande artista brasiliano Eumir Deodato, re della orchestral disco degli anni ’70 (in programmazione su NBC con 10 pezzi).